News

Inaugurazione: domenica 28 gennaio, ore 17.00


L’esposizione è stata possibile grazie al prestito dell’opera

proveniente dalla collezione Copetti, Udine

 

In occasione del Giorno della Memoria, il Museo Ebraico di Roma ospita il bozzetto realizzato nel 1949 da Mirko Basaldella per il cancello interno delle Fosse Ardeatine.

 

Il disegno di grandi dimensioni (cm.181x291, matita copiativa su carta intelata), è un fitto groviglio di linee cariche di tensione che rievocano la tragedia dello sterminio per mano della ferocia nazista che si abbatté sul popolo romano il 24 marzo 1944, quando vennero trucidati 335 innocenti in risposta all’azione partigiana di via Rasella.

Il memoriale sorge nel luogo stesso dove fu consumato l’eccidio. Inaugurato nel marzo del 1949, frutto della collaborazione tra gli architetti romani Nello Aprile, Mario Fiorentino e Giuseppe Perugini, con gli artisti Mirko Basaldella e Francesco Coccia, può essere considerato il primo monumento moderno dell’Italia repubblicana.

 

Il bozzetto corrisponde al cancello interno che racchiude la grotta dell’eccidio cui si accede dopo aver oltrepassato il cancello esterno, analogo nelle dimensioni e nell’impostazione, mentre l’ingresso al Mausoleo è contrassegnato dalla cancellata fusa in bronzo nel 1950, l’opera di maggior impegno monumentale dell’artista. Dal 1946, data del concorso bandito per il monumento dal Ministero della Pubblica Istruzione, Mirko Basaldella elaborò una lunga serie di studi preparatori sempre più lontani dall’illustrazione e viceversa più evocativi e interiorizzati dell’evento stesso, superando ostilità e preclusioni di chi, invece, voleva un’opera di carattere realista e ovviamente figurativa. Di fatto le Cancellate bronzee per le Fosse Ardeatine segnarono una svolta nella storia della scultura, non solo italiana, per l’interpretazione originale del tema commemorativo e per il serrato dialogo spaziale su scala architettonica. Il cancello approda di fatto a un intreccio aereo che tradotto nella monumentalità del bronzo “elimina ogni compiacimento veristico e il senso della glorificazione risulta più evidente e puro” (Promemoria di Mirko Basaldella, 15/09/49).

 

 

back

Copetti Antiquari | Via Paolo Sarpi, 25 - 33100 - UD | Tel. +39 0432 502784 | Fax +39 0432 220703 | E-mail info@copettiantiquari.com

P.IVA 01003870308 | designed by Valentina Iaccarino | © Copyright 2015. All Rights Reserved